Scuola e libertà: Freedom Writers

Prendete una classe problematica, molto problematica. Un liceo californiano dove gli studenti vanno a scuola con la pistola nella cintola dei pantaloni, un liceo in cui si scontrano etnie e culture diverse (afroamericani, latinoamericani, bianchi, orientali) e "metteteci" un'insegnante alle prime armi, una donna entusiasta e nello stesso tempo determinata a portare avanti il programma di integrazione razziale con enormi difficoltà, sia da parte degli studenti sia da parte dell'establishment scolastico. Tutto questo è Freedom Writers, una storia vera, un potente ritratto di una donna che non si limita a insegnare ma offre agli studenti, ritenuti irrecuperabili, una via d'uscita attraverso il dialogo, la lettura e soprattutto la scrittura, fino alla loro emancipazione.

Venerdì sera, nell'ambito della Mostra del Libro, Alessandra Scalmani, psicologa e psicoterapeuta e Jolanda Pannullo, psicologa, prenderanno spunto dal film per parlare di scuola e libertà. Una serata aperta a tutti, a chi ha a cuore la scuola, a chi pensa che tra le mura di un'aula si possa concretamente costruire il futuro dei ragazzi. Vi aspettiamo venerdì 29 novembre alle ore 20.30 presso l'Ala Polifunzionale di piazza Vittorio Emanuele.

Scrivi commento

Commenti: 0